PALLA IN RETE! Risultati, Marcatori e Cronache Flash

Ecco il racconto della domenica calcistica cremasca: tutto quello che c'è da sapere sui match disputati oggi!

Di Redazione | Domenica, 03 Dicembre 2017 12:42

SERIE D - Girone B

Pergolettese - Dro 4 - 1 (Ferrario, Ferrario, Poesio, Ferrario)
Trento - Crema 1908 Gara Rinviata al termine del Primo Tempo

Riscatto Pergo: netta e convincente vittoria dei gialloblù, che rialzano prontamente la testa dopo il ko nel derby.
Il 3-0 all'intervallo è inaugurato dal gol al 18' di Ferrario, che incorna in rete un corner di Boschetti in avvio. Partita ben controllata dai cremaschi, che nel finale di frazione calano il tris: al 40' Poesio corona una bella azione con protagonisti Poesio e Ferrario; lo stesso Ferrario insacca il 3-0 lanciato in solitaria al 45'.

Il Crema 1908 si vede invece rinviare il match a data da destinarsi, a causa dell'infortunio occorso al direttore di gara al termine del primo tempo. Il parziale era di 1-1, in virtù di un'autorete locale e del pareggio in rovesciata di Zecchinato, ma lo stop per il Sig. Rizzello vedrà le squadre costrette a trovare una data per recuperare il match dal primo minuto.
Nota negativa, oltre alla lunga trasferta da ripetere, è l'infortunio occorso al nuovo arrivato Testardi: ufficializzato nella giornata di ieri, titolare oggi e costretto al cambio.

 

ECCELLENZA - Girone C

Offanenghese - Castellana 1 - 1 (Piacentini)
Ghedi - Luisiana 0 - 1 (Beretta)

Super Luisiana! Gara combattuta in terra bresciana, dove i locali hanno buone occasioni nel primo tempo, ma la Luisiana è sempre in partita. In avvio di ripresa ecco subito il gol-partita: si tratta di una perla di rara bellezza a cura di Beretta, che dopo soli 3 minuti si inventa una stangata al volo dai 25 metri: strepitoso! Ben orchestrata dal nuovo arrivato Dario Pelizzari, subito titolare, la difesa nerazzurra tiene botta per il secondo tempo e anche nell'arrembaggio finale dei bresciani: impresa della Luisiana, che conferma la gran crescita delle ultime settimane

L'Offanenghese impatta invece 1-1 con la Castellana: match ricco di spunti, in cui i giallorossi sono costretti a inseguire lo svantaggio lampo dopo solo un minuto di gioco. Tanto possesso palla per i locali, ma poche occasioni. Nella ripresa il copione non cambia: gli ospiti provano a pungere in contropiede e mancano clamorosamente il bis, ma anche l'Offanenghese si mangia le mani: Forbiti fallisce il penalty del possibile pareggio al 70'.
L'1-1 arriva comunque allo scadere: al 94' un lancio in diagonale di Rizzetti pesca bene Troiano, che si guadagna il fondo e serve dietro Piacentini per il pareggio.
E i giallorossi sfiorano anche la vittoria: al 96' Forbiti ha un pallone importante per il possibile e clamoroso gol-partita, ma non trova il colpo del ko.
L'Adrense allunga in testa a +8 sui giallorossi, comunque a -1 dal 2° posto e nel gruppo di testa per i playoff.

 

PROMOZIONE - Girone E

Romanengo - Soresinese 3 - 2 (Pozzoli, Cadenazzi, Pozzoli, Guerini Rocco, Pozzoli)
Castelleone - Atletico S. Giuliano 3 - 2 (Viviani, Cippelletti, Marrone)
Rivoltana - Tribiano 0 - 2 

È subito il Romanengo di Pozzoli!
I giallorossi non rimpiangono l'addio a Gorlani, approdato al CSO, trovando subito i gol di uno scatenato Pozzoli: tripletta all'esordio col Romanengo per lui!
Eppure il match non inizia bene per i ragazzi di mister Scarpellini, costretti a cambiare l'infortunato Passera con Giavaldi, che si dimostrerà protagonista positivo del derby. Giallorossi presto in vantaggio: al 15' Pozzoli controlla un buon pallone in area, sulla sinistra, salta due avversari in area e insacca l'1-0. Il vantaggio dura però solo pochi minuti: già al 25', sul corner di Gallarini, il colpo di testa di Cadenazzi vale l'1-1 per la Sore, celebrato con capitan Appiani, che prolunga l'esultanza adiacente al cartellone pubblicitario della sua azienda (marketing 3.0, chapeau). Dopo il gol subito il Romanengo stacca la spina e rischia grosso: occasionissima per Guerini Rocco, che manca clamorosamente il bis. Nella ripresa ancora Pozzoli a segno: appostato sul secondo palo, conclude a rete per due volte, per poi ribadire in rete il 2-1 festeggiato con dedica in tribuna: ciuccio e mimica della pancia per una nascita speciale. La Sore però non molla e trova il nuovo pareggio con Guerini Rocco: letale con il tap-in del 2-2. La gara si decide al 75': Gatti ruba palla e innesca Pozzoli sulla sinistra: tocco verso il palo lungo e 3-2 sontuoso! Nel finale un ottimo Polesel blinda il risultato. Che partita!

Riscossa Castelleone: nuovi buoni! I gialloblù trovano il secondo successo stagionale, ma avanti 3-0, subiscono il 3-2, resistendo poi nel finale: tre punti liberatori! La gara inizia al meglio per i ragazzi di mister Felice Rossi, che in settimana hanno salutato Panepinto, Borsa e Ogliari. Al 35' Viviani si invola sulla destra, rientra e calcia con il sinistro per il gran gol dell'1-0 sul primo palo. In avvio di ripresa perla di rara bellezza a cura del nuovo arrivato Cippelletti, che si inventa una conclusione a giro alla Del Piero sul secondo palo per il 2-0. Il Castelleone vola sulle ali dell'entusiasmo e... Di Viviani: altro cross dell'esterno gialloblù, stavolta a beneficio dell'altro nuovo arrivato, Marrone, che incorna in rete il 3-0. Sembra fatta per i gialloblù, ma i locali prima incassano il 3-1, al 70', sugli sviluppi di una mischia da rimessa laterale e poi anche il 3-2. Nel finale, però, la retroguardia gialloblù tiene bene e rischia poco: arriva il successo!

Niente da fare, invece, per la Rivoltana, precipitata in un buco nero: 7^ sconfitta consecutiva per i rivieraschi, ko in casa per 0-2 dal Tribiano.

 

PRIMA CATEGORIA - Girone I

Chieve - Oriese 0 - 5 
Montodinese - S. Biagio 3 - 1 (Gipponi rig., Capellini, Nigrotti)
Graffignana - Spinese Oratorio 1 - 0 

Finalmente Montodinese! I biancorossi superano per 3-1 il San Biagio e ottengono un successo pesantissimo, che rilancia i ragazzi di mister Ferla. Il punteggio si sblocca grazie al penalty trasformato da Gipponi per l'1-0, mentre il raddoppio porta la firma di bomber Capellini, che incorna in rete il 2-0. La reazione dei lodigiani porta al penalty del 2-1, ma nel finale Nigrotti insacca il definitivo 3-1, che a Montodine si augurano possa segnare l'inizio della svolta. 

La Spinese più brutta di questa stagione perde invece a Graffignana, dove i locali trovano il gol-partita a dieci dalla fine. Primo tempo opaco per i Blues: gara confusa, disordinata e scorbutica. Ospiti pericolosi solamente con un colpo di testa di Bolzoni, sulla punizione crossata da Longaretti: grande intervento del portiere locale. I lodigiani si rendono solo potenzialmente pericolosi con due mezze occasioni nel primo tempo (conclusioni altissime) e una chance in avvio di ripresa. Al 75' buona chance per la Spinese, nonostante una prova non brillante: il rasoterra a giro di Longaretti, servito da Franchi, esce davvero di un soffio. All'80' il guizzo del Graffignana: blitz sulla fascia e cross al centro per l'attaccante locale, troppo solo, per l'1-0. Finale di arrembaggio Spinese, ma ancora con confusione e poche idee: serve rialzare la testa per il big match col Valera Fratta.

Anche il Chieve scende oggi in campo nel vestito più brutto dell'anno, rimediando la netta sconfitta per 0-5 dai lodigiani dell'Oriese. Una prova senza storia, dominata dai lodigiani, che in terra cremasca fanno incetta di gol e spediscono i chievesi fuori dalla zona playoff, nonostante il gap dalla vetta di questa classifica cortissima sia di soli 6 punti: tra il 1° e il 9° posto ci sono 7 punti.

 

SECONDA CATEGORIA - Girone I

Bagnolo - Scannabuese 0 - 1 (Cappa)
Doverese - Calcio Crema 2 - 2 (Spinelli, Bianchessi, Bianchessi, Spinelli)
Monte Cremasco - Issese 1 - 0 (Zanini)
Ombriano Aurora - Mozzanichese 0 - 0
Oratorio Sabbioni - San Paolo Soncino 0 - 1 (Consolandi)
Palazzo Pignano - Fontanella 1 - 2 (Cavalli, Remedio rig., Allegrini)
Pianenghese - CSO Offanengo 2 - 1 (Meta, Farina rig., Beccalli)
Pieranica - Casaletto Ceredano 2 - 2 (Orofino, Olivari, Tonani, Giavaldi)

Copertina Orange! La Pianenghese sorprende il CSO, pure rinforzato dagli arrivi di Zega Gorlani e Fornaroli, al termine di un match bellissimo e ricco di occasioni! Che impresa per i ragazzi di mister Verdelli!
Subito pericoloso Stringhi, a tu-per-tu con Cattaneo, ma fermato dallo straordinario recupero di Di Toma. La Pianenghese passa alla prima occasione buona: blitz dell'indiavolato e determinante Pesenti, il cui cross teso trova Meta ben appostato nell'area di porta per il tap-in dell'1-0. Gli Orange volano sulle ali dell'entusiasmo e Pesenti è un ciclone: è lui a procurarsi il penalty trasformato da Farina nel 2-0 spiazzando Ogliari. Il CSO non ci sta e reagisce procurandosi un calcio di rigore netto: Cattaneo para la prima esecuzione di Beccalli, poi fatta ripetere per i difensori locali in area al momento della battuta; Cattaneo si esalta parando anche la seconda esecuzione dal dischetto di Beccalli, ma la palla resta lì; proteste locali perché Assandri cade dopo una spinta, ma lo stesso Beccalli arriva alla deviazione (con i locali che invocano il fallo di mano) e la palla rotola in rete per il 2-1 con cui si chiude la frazione.
Nella ripresa fioccano le occasioni, da una parte e dall'altra: ospiti insidiosi da corner, locali vicini al tris con la mezza rovesciata provata da Meta sul cross di Assandri e con il colpo di testa di Tagliaferri; CSO velenoso con i nuovi e subentrati Gorlani e Fornaroli; altre chance per Farina da piazzato e Stringhi, sugli sviluppi di una rimessa laterale. Partita strepitosa: vince la Pianenghese 2-1, ma applausi per tutti. 

Prestigioso 2-2 della Doverese, che ferma la capolista Calcio Crema nonostante l'assenza di Grasselli e non solo: mai banali le gare dei gialloneri!
Locali coperti in difesa e pronti a pungere in contropiede, cremini pronti a fare la partita facendo valere il superiore tasso tecnico, allargando spesso e bene il gioco sugli esterni. La gara è subito condizionata dal rosso record comminato a Scarpelli per somma di ammonizioni in dieci minuti: un primo giallo per aver allontanato il pallone e un secondo giallo per proteste costano l'espulsione al giovane cremino, non senza proteste nerobianche.
Anche con l'uomo in meno, però, la Doverese non rinuncia alla propria gara in difesa: l'iniziativa è in mano ai nerobianchi, ma la densità dei ragazzi di mister Martuscelli impedisce varchi agevoli. La gara si sblocca al 42', dopo l'ingenuo fallo di Broglia su Spinelli al limite dell'area: lo stesso Spinelli, infatti, aggira la barriera con il calcio di punizione perfetto per lo 0-1. Finale di frazione di fuoco: accelerazione e cross di Leone, con Robesti che colpisce di testa, mandando sulla traversa; la palla è quindi preda di Bianchessi, che prima spara addosso al portiere, poi gonfia la rete con l'1-1.
Nella ripresa il canovaccio non cambia: Zanetti lancia Bianchessi in contropiede, bravissimo a trovare il pallonetto del 2-1 dai 20 metri. Il vantaggio locale dura fino all'80', quando Spinelli firma la seconda perla di giornata, controllando al limite e girandosi, trovando il palo-gol del 2-2. Una rete da attaccante vero, che sente la porta. Segue l'assedio finale del Crema, che prova a scardinare le due linee difensive giallonere, ma il portiere locale Castelli fa ottima guardia, soprattutto su Ricetti, fermato da parate miracolose.

La vetta è ora tutta del Fontanella, protagonista di una grande vittoria in rimonta allo scadere sul Palazzo Pignano: per i biancoblù di mister Tessadori seconda ottima prestazione con le due capolista, ma anche il secondo ko, stavolta ancor più bruciante.
Come con il Calcio Crema, il Palazzo è autore di un'ottima prima frazione: con il Fontanella, però, i palazzesi sono nettamente superiori agli avversari, mostrando miglior gioco, tono, idee e organizzazione. Anche se il vantaggio arriva solo in virtù di un errore difensivo bergamasco con Tonetti, prontamente castigato dal rapace d'area Cavalli, bravo a raccogliere il pallone e insaccare l'1-0. Il vantaggio locale è strameritato e quasi raddoppiato, con un'occasionissima mancata allo scadere.
Nella ripresa, però, la partita cambia faccia: il Fontanella preme da subito alla ricerca del pari. Al 48' il nuovo arrivato Allegrini si vede annullare il gol per una spinta tra l'incredulità degli ospiti, ma l'1-1 non tarda ad arrivare: al 53' Remedio trasforma il penalty concesso per l'atterramento su Chinelli. La partita resta in favore dei biancorossi nella ripresa, ma gli orobici non sfondano e al 70' rischiano grosso su un contropiede del Palazzo, che colpisce un legno. Il coronamento dell'ottimo secondo tempo del Fontanella arriva proprio al 94': Allegrini si inventa un super gol da oltre 25 metri, concludendo con un tiro d'esterno all'angolino per l'1-2 finale. Che trivela!
Beffa allo scadere per il Palazzo, che però si conferma assolutamente tra le grandi del torneo.

Resta in alta quota il San Paolo Soncino, che espugna la tana dei Sabbioni grazie al colpo di testa vincente di Consolandi, che arriva al 75' sulla punizione crossata al centro da Scaravaggi.
Nulla da fare per i giallorossi di mister Fusar Imperatore, che pure avrebbero meritato molto di più nel match: tante le occasioni per i sabbionesi, che mostrano anche un bel gioco su un campo difficile, ma non trovano il gol e vengono puniti nel finale.

Non si ferma il Monte, che vince ancora: la stoccata decisiva è quella di Zanini, che insacca il gol partita al 65' e fa volare i muccesi, sempre più protagonisti ad alta quota. Gol di pregevole fattura quello del Monte: il passaggio di Tabacchi è concluso in rete al volo da Zanini, che firma un gran gol.
Resta agganciata al 5° posto la Scannabuese, corsara 0-1 a Bagnolo con il terzo successo consecutivo: ospiti pericolosi con l straordinaria bomba di Marchesini (traversa-riga-fuori) da posizione defilata, la punizione di Piccolo (miracolo di Paolo Bastianoni all'angolino basso) e una nuova occasione per Marchesini (che spreca da distanza ravvicinata il cross di Ginelli). Sussulto bagnolese allo scadere della prima frazione: pericolosissimo Cavana, ma Milani fa buona guardia. In avvio di ripresa ecco il gol-partita: imbucata dalla destra di Bellanda, che mette in mezzo per Cappa, ben appostato per appoggiare in rete l'1-0. Immediata reazione locale con Barbati, ma ancora una volta Milani è super. Ripresa poi avara di emozioni: il punteggio non cambierà più. Da segnalare l'infortunio occorso al 65' Cavana: il 10 bagnolese è costretto al cambio dopo un colpo subito alla testa e trasportato in Ospedale per accertamenti sull'ambulanza.

Rimonta last minute del Casaletto a Pieranica! Primo tempo a tinte biancoverdi: locali avanti già al 7' sul corner di Patroni, con Orofino che irrompe sul primo palo e incorna in rete l'1-0. Il raddoppio arriva già al 25': punizione dalla sinistra del nuovo arrivato Borgo, con Patroni che la rimette al centro di testa per Olivari, bravo ad appoggiare in rete il 2-0. Il Pieranica manca il tris e il Casaletto non perdona, riaprendo il match prima dell'intervallo: sponda di Merico e gran gol di Tonani, che stoppa di petto e conclude al volo dai 25 metri, mettendo il pallone del 2-1 all'angolino. Goooolazo! In avvio di ripresa il Pieranica si divora le chance del tris, ma il Casaletto resiste e alza il forcing: all'80' rigore per gli ospiti, ma Nichetti sbaglia due volte. La prima esecuzione, parata da Vanazzi, viene fatta ripetere per irregolarità di difensori locali; la seconda è calciata altissima. Il Casaletto non molla e nell'assedio finale granata, Giavaldi in mischia insacca il 2-2.

Pari a reti bianche tra Aurora e Mozzanichese: gara molto combattuta, ma con poche occasioni da rete prima dell'intervallo. Il match si accende nella ripresa: entrambe le squadre cercano il successo e arrivano frequenti occasioni. A cura di Matteo Torza (che conclude debolmente da buona posizione) e di Magro (che sul gran cross di Pavesi cerca il controllo a eludere il portiere, anziché calciare) le più ghiotte occasioni locali: il punteggio non cambia e finisce in parità.

 

TERZA CATEGORIA - Girone A

Casale Cremasco - Madignanese 3 - 0 (Tiraboschi, Forlani, Ogliari)
Excelsior Vaiano - Sergnanese 2 - 1 (Diego Pozzi rig., Luca, Repossi)
Gilbertina - San Carlo Crema 5 - 0 (Ramazzotti, Paderno, Mizzotti, Paderno, Paderno rig.)
Iuvenes Capergnanica - Acquanegra 1 - 3 (Mazzocchi)
Paderno - Agnadello 1 - 3 (Tondo, Codegoni, Codegoni)
Salvirola - Ripaltese 1 - 4 (Valdameri, Cavallanti, autorete Freschi, Lubrino, Staffini)
San Luigi Pizzighettone - Oratorio Frassati 3 - 1 (Serina rig.)
Trescore - Oratorio Castelleone 2 - 0 (Barca, Merigo)

Magia Vaiano: i gialloblù di mister Colucci confermano la crescita delle ultime settimane e, dopo importanti rinforzi dal mercato, compiono una vera impresa, imponendosi 2-1 sulla Sergnanese nel big match di giornata. Che colpo!
Domina l'equilibrio nella prima frazione: lo 0-0 con cui si rientra negli spogliatoi non è un caso, anche se Moroni manca una ghiotta occasione per gli ospiti. Nella ripresa il punteggio si sblocca con il penalty procurato al 70' da Polloni per fallo di Morandi) e trasformato da Diego Pozzi per l'1-0. Brava la Sergnanese a reagire e a trovare l'1-1 con Luca, arrivato in area con un inserimento da fuori all'86'. I vaianesi sono però determinati a centrare il successo e nel finale il colpo di testa imperioso in tuffo sul primo palo di Repossi vale il 2-1 e i tre punti: finale di tensione, generato anche da una direzione arbitrale incerta, ma il punteggio non cambierà più!

Ne approfitta prontamente il Casale, che allunga ancora in testa: gara comandata con la Madignanese. Il primo gol gialloverde arriva grazie a un assist sontuoso di Cassani a beneficio di Tiraboschi, che insacca l'1-0. Non tarda ad arrivare il raddoppio locale: corner di Braguti al 30', spizzata di Poletto e conclusione al volo di Forlani per il 2-0. Nella ripresa Cassani e Tiraboschi mancano il tris, trovato nel finale da Ogliari: i gialloverdi provano lo sprint in classifica, con il +6 sulla seconda posizione!

Prende quota un grande Agnadello: nonostante un primo tempo sottotono, chiuso in vantaggio dai cremonesi del Paderno grazie all'1-0 di Barborini, nell'intervallo arriva la strigliata di mister Ivo Sacchi, giustamente insoddisfatto per quanto visto nella prima frazione. La carica del mister scuote i gialloneri, autori di una ripresa strepitosa: Tondo firma l'1-1 deviando in rete in scivolata un cross arrivato sul secondo palo, ma poi sale in cattedra Codegoni, che firma un gol più bello dell'altro. Non solo una bella stoccata dopo una triangolazione con Marelli, ma una rete arriva al termine di una progressione fenomenale: i cremonesi provano a fermarlo in tutti i modi, ma senza riuscirci, con Codegoni che vola sul fondo rientra e incrocia in rete un gol strepitoso. Ora big match con il Salvirola: sognare è lecito!

I gialloverdi vedono infatti negli specchietti l'Agnadello dopo il ko di oggi: la Ripaltese è semplicemente mostruoso e si impone per 1-4 a Salvirola grazie a una prova maiuscola. 
Partita sontuosa dei ragazzi di mister Zanichelli, che vincono nettamente e meritatamente sui gialloverdi: il punteggio si sblocca grazie al gran gol di Valdameri, che trova lo 0-1, seguito dal diagonale imparabile di Cavallanti (che stoccata!) per lo 0-2. Il Salvirola accorcia le distanze sull'1-2 solamente grazie a un cross teso di Pandini deviato da Freschi nella propria porta. Potrebbe essere la svolta per i locali, che beneficiano della superiorità numerica per il rosso ingiusto (anche a detta stessa dei locali) comminato a Cavallanti, che costringe la Ripaltese in dieci.
Nella ripresa, però, è sempre la formazione rossoverde quella protagonista: Lubrino non sbaglia l'1-3 in contropiede davanti a Bertoletti. A prendersi gli applausi più fragorosi della giornata è però capitan Staffini, che gonfia la rete con una rovesciata S-T-R-E-P-I-T-O-S-A per l'1-4 al 90' sul corner di Fusar Bassini. Perfetto il gesto di Staffini: concentrato di potenza, tecnica, eleganza ed efficacia. Grande! Nel finale i rossoverdi abbassano la saracinesca e il Salvirola non segna più.

Buona la "prima" per mister Cagnana: il Trescore resiste a un volitivo Oratorio Castelleone nel primo tempo (occasionissime ospiti con Carubelli e Bernabè) per poi affondare il colpo nella ripresa con i bomber Barca e Merigo, letali nel firmare il 2-0 della vittoria.

Torna a cantare il Gallo: la Gilbertina si impone nettamente sul San Carlo Crema, che rimedia una manita dai soresinesi. La prima frazione si chiude solamente sul parziale di 1-0 in favore dei locali, determinato dalla punizione di Ramazzotti, nonostante altre occasioni. Nella ripresa, invece, la Gilbertina prende il largo: Paderno insacca il 2-0 a tu-per-tu col portiere, mentre Mizzotti trova il 3-0 con la porta spalancata; brilla quindi ancora Paderno, che trova altri due centri, saltando il portiere in contropiede per il 4-0 e insaccando il penalty del definitivo 5-0.

Non riesce a dare continuità alla vittoria di domenica scorsa la Iuvenes Capergnanica, sorpresa dagli esperti cremonesi dell'Acquanegra: ospiti in vantaggio al 20' con Gastaldi, migliore in campo dei suoi. L'Acquanegra trova il raddoppio in avvio di ripresa con Bergamaschi, al 55', ma la Iuvenes accorcia con Mazzocchi, autore di una prova di qualità e sacrificio: al 75' l'1-2 apre al forcing locale, ma una punizione ben trasformata da Fregona per gli ospiti costa l'1-3 nel finale.  

Ko beffardo per i rivieraschi per la Frassati: il San Luigi Pizzighettone parte forte nel primo tempo portandosi sul 2-0, ma i giallorossi riaprono il match prima dell'intervallo con il penalty trasformato da Serina per il 2-1. La ripresa vede i ragazzi di mister Gruppi spingere alla ricerca del pareggio, che sarebbe meritato per determinazione e qualità della manovra, che vede la Frassati produrre infiniti cross. I cremaschi, però, si vedono espellere Mattelloni un po' a sorpresa, per un fallo che avrebbe potuto (dovuto?) esser punito con il giallo. Sull'aeroporto del Comunale di Pizzighettone è difficile giocare in dieci: le energie dei giallorossi scemano e al 90' i locali trovano il tris.

 

SERIE C FEMMINILE - Girone A

Voluntas Osio - Doverese 4 - 0 
Villa Cortese - Castelleone 11 - 1 (Longhi)

Domenica negativa per le ragazze del nostro calcio.

La Doverese cade solamente nella ripresa sul campo della capolista Voluntas Osio Sotto: ottima, infatti, la prima frazione delle giallonere di mister Sales, vicinissime al gol con Pagliari e in altre due circostanze. La buona verve della Doverese si conferma anche nel secondo tempo, ma al 60' arriva il beffardo gol delle locali: un rinvio corto della difesa giallonera è intercettato dall'attaccante della Voluntas, che calcia a rete trovando una deviazione ospite; traiettoria imparabile e 1-0. Il gol galvanizza le locali, che trovano il raddoppio grazie a un calcio di rigore e calano il tris sugli sviluppi di un corner. Nel finale c'è anche spazio per il poker, direttamente da calcio di punizione.
Quattro reti subite per la Doverese, ma una gara di buona sostanza per le giallonere, che alla fine hanno subito gol solo per un'autorete e da tre calci piazzati: segnali di ripresa importanti.

Altro turno difficile per il Castelleone: la scatenata Tipaldi è mattatrice dell'incontro, con due gol in avvio siglati alle gialloblù, ma Longhi accorcia sul 2-1 già nel primo tempo. Purtroppo per le leonesse, prima dell'intervallo, arrivano altre due marcature locali: beffardo il 3-1, nato da un contropiede dopo la possibile azione del pareggio, seguito poi dal 4-1.
Nella ripresa le gialloblù provano ancora a costruire qualche buona azione: due manovre castelleonesi sono fermate da segnalazioni di fuorigioco, ma le locali affondano il colpo a ripetizione fino all'11-1 finale.

 

SERIE D FEMMINILE - Girone B

Lady Bergamo - Crema 1908 4 - 2 (Dasti, De Nardi)

Cremine brave nel rimontare lo svantaggio iniziale, ma poi ree di mancare troppe volte il gol della sicurezza: nel finale arriva una controrimonta bruciante delle orobiche.

Partita subito in salita per le cremine, costrette a inseguire il vantaggio locale dopo soli 2 minuti di gioco a causa di un'indecisione della retroguardia nerobianca. Brave le ragazze del Crema 1908 a restare in partita e, dopo una buona occasione sull'asse Uggè-Zoppetti, a trovare il pareggio: imbeccata dalla punizione di Valenti, Dasti conclude sul primo palo per l'1-1 al 42'. Il pareggio dura però solo pochi minuti, perché il Crema 1908 vola sulle ali dell'entusiasmo e trova il sorpasso al 44': Dossi ruba palla e innesca De Nardi per l'incredibile 1-2. Che rimonta!

Nella ripresa le avversarie spingono da subito alla ricerca del pari, ma le nerobianche sfiorano nuovamente il tris con Dossi e De Stefani. Le orobiche insistono, chiamando Uggè a un doppio strepitoso intervento su un pallonetto, ma si espongono alle ripartenze cremine, malamente sprecate. E nel finale gli errori saranno pagati a caro prezzo: la punizione del 2-2 è seguita infatti dal 3-2 all'88' e dal 4-2 allo scadere, per una sconfitta bruciante.

 

 

 

 

Tiramisù