TERZA. Casale Cremasco a -1 dal sogno! Oggi primo match point

Goleada contro il San Carlo e oggi possibile festa a Madignano per i ragazzi di mister Riluci! In zona playoff è sempre più bagarre: muove la classifica solo la Sergnanese, sconfitte Ripaltese ed Agnadello, risale il Paderno

Di Redazione | Domenica, 15 Aprile 2018 12:19

 

A cura di Massimo Silvani


L’epilogo che da mese stiamo aspettando sembra arrivato a compimento. Manca un solo punto al Casale per far sua una terza categoria strameritata. Da metà andata in poi non c’è stata letteralmente storia, il divario dalle inseguitrici si è fatto sempre più largo, un solo scivolone contro l’Agnadello, più che giustificato dopo una corsa frenata, ed ora 4 possibilità per stappare finalmente la bottiglia.

Spumante che sarà già in fresca a Madignano, motivante compito per il fanalino di coda quello di guastare la festa alla capolista. Difficile pensarlo dopo i risultati dell’ultimo week end, 7 a 1 per i gialloverdi contro un San Carlo che resiste solo la prima mezzora, 0 a 6 per la squadra di Mariani contro l’Oratorio Castelleone. A Casale si scatenano le frecce dell’attacco gialloverde, Cozzolino e Tiraboschi con una doppietta a testa, Cassani, Bergamaschi e Vergani chiudono i conti. Di Essis il pareggio lampo, vanificato poi dalla furia dei ragazzi di Riluci.

A Madignano si ridesta l’Oratorio Castelleone, tutti diversi i marcatori: Mosconi, Fiori, Carubelli, Beacco, Fargnoli e Gusmaroli firmano  il rotondo successo.

Excelsior e Salvirola rispondono presente. Pioggia di gol anche per la squadra di Ceruti che ne rifila 6 all’Acquanegra. In evidenza bomber Pandini, il capocannoniere del campionato di Terza  si porta a casa il pallone dopo una splendida tripletta. Incontenibile anche l’esterno Bonizzoni che guadagna il rigore del 2 a 0. L’Excelsior tentenna per un tempo, poi si sblocca nella ripresa. Garbelli svetta di testa per il vantaggio, Antononi ed il solito Diego Pozzi mettono a sicuro il risultato e rimandano la festa della capolista. Turno di fuoco quello che attende la seconda e la terza forza del girone.

Caldissima atmosfera a Sergnano dove potrebbero essere ancora tiepide le braci dell’andata dopo un finale di fuoco sia in campo che in tribuna, la gara sarà da tripla in schedina, con i padroni di casa che non possono permettersi altre fermate, il treno playoff corre veloce ed oltre alla corsa per i due ultimi posti in griglia, bisogna tenere lo sguardo attento alla forbice dei 9 punti che garantirebbero la qualificazione diretta alla finale. Sergnanese che spreca una grossa chance a Pizzighettone, dove in vantaggio di due reti grazie al giovane Riboli ed al finalmente recuperato Cantamessa, cedono nella ripresa sotto i colpi di Fiametti che realizza una doppietta ed innervosisce gli ospiti che non riescono a vincere la gara. Punto comunque guadagnato quello delle mucche pazze, cadono sia la Ripaltese che l’Agnadello. Secco 4 a 0 subito dai primi a Paderno, che torna a farsi sentire in zona playoff. Qualche rallentamento nelle ultime partite per i cremonesi dopo una gran rimonta, ma vittoria d’importanza capitale quella dei ragazzi di Settimini, trascinati da uno strepitoso Manzoni, giocatore in grado di spostare gli equilibri quando si inserisce in avanti. La classe di Melgari non resta nascosta firmando il 3 a 0 che chiude il primo tempo e virtualmente la gara. Spegne ogni velleità il gol di Picetti ad inizio ripresa. Oltre al danno la beffa per gli uomini di Zucchetti, con l’espulsione di Valdameri che complica oltremodo la difficile sfida di domenica contro il Salvirola.

Sarà una domenica elettrizzante la prossima, non finiscono gli incroci in vetta con l’Agnadello, caduto a Soresina dopo lo stop impostogli dall’Oratorio Castelleone nel recupero pre-pasquale, che ospita l’arrembante Paderno, in una sfida che dirà molto sul futuro di campionato di entrambe le squadre. Non basta il vantaggio di Sorrenti, nella ripresa il gallo ribalta tutto con le reti di Ramazzotti e Paderno.

Pareggio che accontenta tutti o forse nessuno quello tra Iuvenes e Frassati. Vantaggio locale con un capolavoro su calcio piazzato di Giannini. Pareggio di Peroni che trasforma l’ennesimo calcio di rigore comminato alla Iuvenes, furiosa anche in settimana per alcune decisioni arbitrali discutibili nel recupero contro il Trescore. Frassati vicina al gol con Festari, la cui conclusione si stampa sulla traversa. Forcing vano quello della Iuvenes nella ripresa, il punteggio non si sblocca.

Detto di quanto saranno calde le gare in vetta, completeranno la giornata:

Acquanegra – Iuvenes

Oratorio Frassati – San Luigi Pizzighettone

Oratorio Castelleone – Trescore

San Carlo – Gilbertina

Un campionato emozionante che sta per incoronare la propria regina, ma continuerà comunque a regalare emozioni  perché nulla è stato e sarà scontato.

Preparatevi, Siam vicini alla fine, ma è solo l’inizio.

 

Tiramisù